Ti osservo stupita nella tua perfezione

Cinque delicati petali di un rosa sgargiante

Terra, acqua, fuoco, aria e vuoto

Come una gheisha silenziosa cadi nel breve viaggio

che ti separa dalla terra ancora fredda

Nella mia malinconia affiora il ricordo della fine

Ma nella fine c’è sempre un nuovo inizio

Rinascita e forza rigeneratrice

Linee coraggiose tipiche di occhi a mandorla

Linee pure di dolci ed incantati sorrisi

Ph Paola Martinelli