CALORE UMANO
 
La piccola finestra con le sbarre si affaccia sul rigoglioso giardino
Il letto inanimato e senza forme
La sagoma col camice bianco, il ricordo della sua voce
L’uomo con il corpo da bambino
Nei suoi occhi il fuoco dell’incendio più doloroso della sua vita
Mi stringe forte la mano
E’ l’essenza del calore umano

Ph Mara Lunardi