LA PACE INTERIORE


Attraverso le acque calme del lago
e quelle frizzanti del ruscello
Catturo il mio VERO SE’
Converso con lo spirito dell’aria che
mi suggerisce una bizzarra metamorfosi
Sono radici che abbracciano
Teneramente il tronco dell’albero
A turno sono
libellula,
coccinella,
farfalla
Danzo nel cielo di un celeste pastello
E mi scaldo leggiadra ai  raggi di sole
Raggiungendo  d’incanto la mia pace
interiore

Ph Graziella Gagetti

LA VIA DELLA GIOIA


La gioia è un’energia ribelle
come un’onda che imperterrita
vuole raggiungere la riva
come il canto di un coro di cicale
come l’alternarsi dei colori d’autunno
come il sole che mi scalda il cuore
ed il vento che mi accarezza l’anima

Ph Graziella Gagetti
 
 

VIA D’USCITA


L’avevo amata soprattutto per questo
per il suo coraggio di cambiare
per la sua flessibilità nel comprendermi
anche quando ho alzato un muro alto e spesso
per la sua ingenuità che inconsapevolmente
anche senza intenzione, trovava sempre il rimedio
per la sua calma ed il suo proteggermi
che come una magia mi hanno aperto
uno spiraglio di luce
Lei, la mia via d’uscita

Ph Graziella Gagetti
 

LA VIA DEL CIELO


Attraverso questi vetri opachi
e spenti finalmente io vedo:
vedo il tuo viso sorridente
vedo il bagliore dei tuoi occhi
vedo la tua mano
che mi porterà oltre le nuvole
fino a toccare il cielo

Foto dal web scelta da Massimiliano Martinelli

L’INVENTARIO





E’ tempo di tirare le somme
non dimentico la delusione
per riconoscere quanto sia
straordinaria la speranza
non dimentico l’indifferenza
per riconoscere che ci sono sempre
due braccia forti pronte ad abbracciarmi
non dimentico gli schiaffi ricevuti
per riconoscere il perdono del cuore
non dimentico le giornate monotone e grigie
per riconoscere l’intensità di un raggio di sole
non dimentico la via dell’amore
per riconoscere in lei il mio sguardo più bello

Foto dal web scelta da Massimiliano Martinelli